13 Lug 2014

SIMEON LOTTA E CHIUDE DECIMO IN SASSONIA. GRANDE PROVA DI BALDASSARRI, MA SENZA RICOMPENSA

SIMEON LOTTA E CHIUDE DECIMO IN SASSONIA. GRANDE PROVA DI BALDASSARRI, MA SENZA RICOMPENSA

Il Gran Premio di Germania si è concluso con la decima posizione per Xavier Siméon e il Team Federal Oil Gresini Moto2: nonostante un weekend complicato, il pilota belga è così tornato a raccogliere 6 punti, risultato che - dopo le battute d’arresto vissute a Barcellona e ad Assen - gli consente di mantenere l’11. posto in classifica generale. Scattato bene dalla quarta fila, Siméon ha lottato tutta la gara per le posizioni a ridosso della top ten, agguantandola poi nel finale precedendo sulla linea d’arrivo lo spagnolo Ricard Cardus. Lorenzo Baldassarri non è invece riuscito a portare al traguardo la Suter del Team Gresini Moto2: il marchigiano è scivolato al settimo giro, alla curva 10, mentre si trovava a ridosso del gruppo di testa, in ottava posizione. Anche se la sua gara è finita anzitempo, il diciassettenne esordiente ha messo in mostra una velocità tale da lottare nei primi giri con i migliori della categoria, aspetto che fa ben sperare per la ripresa del campionato prevista a Indianapolis il prossimo 10 agosto. XAVIER SIMEON (10°)“Abbiamo sofferto tantissimo: non possiamo essere molto contenti di com’è andata, però dopo quattro gare condizionate da vari errori oggi era importante arrivare al traguardo. All’inizio anche se ho fatto una buona partenza ho perso diverse posizioni ma sono rimasto calmo; del resto era facile sbagliare facendosi prendere dalla foga di rimanere davanti, ma come detto ci serviva un piazzamento. La cosa positiva è che nelle prossime gare non utilizzeremo le gomme dure che abbiamo avuto a disposizione a Barcellona e qui al Sachsenring, e che ci hanno fatto soffrire parecchio. La nostra moto ha un bel potenziale e sappiamo che se riusciamo a sfruttarlo al meglio possiamo lottare per posizioni molto più importanti. Adesso ci attende la pausa estiva, nella quale continueremo comunque a lavorare per presentarci più forti a Indianapolis”. LORENZO BALDASSARRI (Rit.)“Peccato, stavo recuperando diverse posizioni quando all’improvviso la moto è entrata in crisi, apparentemente senza un perché: ero alla curva 10, l’anteriore ha iniziato a vibrare e ho perso aderenza; in un primo momento ho provato a riprenderla, ma poi sono scivolato. Sono dispiaciuto soprattutto perché dalla telemetria non è emerso nulla di particolare e non riusciamo a capire il motivo della caduta. Avevo un buon passo e potevo sicuramente dire la mia in questa gara”.FAUSTO GRESINI“La decima posizione non è certamente in linea con le nostre aspettative, ma Siméon oggi si è difeso, lottando ancora una volta con la mancanza di grip che non gli consente di sfruttare il potenziale della sua moto. Sono dispiaciuto per Baldassarri, scivolato abbastanza inspiegabilmente mentre stava facendo una bellissima gara; questa era una bella occasione per Lorenzo, che stava tenendo un bel ritmo. Anche queste sono le gare, adesso guardiamo avanti”.

Pubblicato il : 13 Lug 2014