29 Ago 2014

SIMEON E BALDASSARRI SPERANO IN UNA RIMONTA DOPO LE DIFFICILI QUALIFICHE DI SILVERSTONE

SIMEON E BALDASSARRI SPERANO IN UNA RIMONTA DOPO LE DIFFICILI QUALIFICHE DI SILVERSTONE

Il Gran Premio di Gran Bretagna, in programma domani sul circuito di Silverstone, inizierà dalla sesta fila dello schieramento per Xavier Siméon e il Team Federal Oil Gresini Moto2: il pilota belga ha ottenuto nelle qualifiche disputate oggi pomeriggio il 17° miglior tempo girando in 2’08”433. Siméon è comunque ottimista in vista della gara, consapevole di poter tenere un buon passo. Lorenzo Baldassarri andrà a schierare domani la Suter del Team Gresini Moto2 in 23. posizione: l’esordiente marchigiano si è detto deluso per non aver sfruttato al massimo la gomma morbida nelle fasi finali della qualifica.
XAVIER SIMEON (17° - 2'08"433) “Oggi purtroppo non abbiamo sfruttato tutto il nostro potenziale: avremmo potuto ottenere una migliore posizione di partenza. In questo fine settimana ci eravamo posti come obiettivo quello di fare delle buone qualifiche, perché a Brno ci siamo resi conto di quanto ci abbia condizionato in gara il fatto di partire molto indietro. Purtroppo, però, non siamo riusciti a fare quel piccolo step che ci sarebbe servito. La cosa positiva è che abbiamo un buon passo per la gara: sappiamo di essere più competitivi rispetto a Brno, per cui guardiamo con fiducia al Gran Premio di domani”.
LORENZO BALDASSARRI (23° - 2'08"770) “Sono arrabbiato, perché non ho potuto sfruttare la gomma morbida, che mi avrebbe garantito un miglioramento importanti, nell’ordine di alcuni decimi di secondo… Quando l’ho montata ho sentito subito la differenza, avevo del margine. Purtroppo, però, non sono riuscito a trovare un riferimento di un altro pilota davanti a me, mentre nell’ultimo tentativo ho dovuto chiudere il gas nel T1 a causa del traffico; ho perso un secondo, e dopo non è bastato fare le mie migliori prestazioni nel T2 e nel T3… Peccato, è stata una qualifica buttata. Domattina nel warm up lavoreremo sul passo gara, dopodiché proverò a rimontare sperando di essere aiutato da una bella partenza”.
FAUSTO GRESINI “Oggi purtroppo non abbiamo raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissati: già dalle prove libere di ieri Siméon era riuscito a raggiungere un miglior feeling con la sua Suter rispetto a Brno, perciò eravamo ottimisti in vista delle qualifiche. Purtroppo, però, non siamo andati oltre la sesta fila, quindi sulla carta ci attende una gara in salita. Xavier può contare su un buon passo, ma sappiamo quanto sia complicato rimontare posizioni in Moto2 dato il grande equilibrio che c’è. Baldassarri ha abbassato notevolmente i suoi tempi, ma c’è un po’ di delusione perché aveva la possibilità di migliorarsi di qualche altro decimo, che avrebbe significato partire qualche posizione più avanti”.

Pubblicato il : 29 Ago 2014