22 Ott 2014

SIMEON E BALDASSARRI PRONTI AD AFFRONTARE IL CALDO TROPICALE DELLA MALESIA

SIMEON E BALDASSARRI PRONTI AD AFFRONTARE IL CALDO TROPICALE DELLA MALESIA

Il Team Federal Oil Gresini Moto2 affronta questo fine settimana la penultima tappa del Mondiale Moto2, il Gran Premio della Malesia sul circuito di Sepang. Xavier Siméon, giunto decimo a Motegi e nono a Phillip Island, è convinto di poter fare un ulteriore passo avanti tornando a lottare per le prime posizioni: il venticinquenne pilota belga ha infatti ritrovato la necessaria fiducia in sella alla sua Suter, mostrando un ottimo passo in Australia. Anche Lorenzo Baldassarri, Team Gresini Moto2, è intenzionato a chiudere nel migliore dei modi la tripla trasferta extraeuropea: l’esordiente diciassettenne è stato protagonista di un ottimo finale di gara a Phillip Island, tagliando il traguardo in 14. posizione e tornando così a raccogliere punti come già accaduto nel corso della stagione a Barcellona e ad Assen. XAVIER SIMEON “Siamo reduci da due gare positive che ci hanno dato una bella iniezione di fiducia dopo un periodo negativo: l’obiettivo è quindi quello di continuare a migliorare e chiudere in progressione la tripla trasferta fuori dall’Europa. A Sepang troveremo condizioni molto diverse da quelle incontrate in Australia, per cui non saprei cosa aspettarmi; quel che è certo è che da un po’ di tempo abbiamo trovato un buon set-up di base, che mi dà fiducia. Manca ancora qualcosa per riuscire a stare davanti, ma siamo sulla strada giusta, per cui sono fiducioso”. LORENZO BALDASSARRI “Nel passaggio dal Giappone all’Australia siamo riusciti a fare una bella progressione, tornando a raccogliere punti: vogliamo continuare a migliorare anche in Malesia, nonostante Sepang sia ancora una volta una pista nuova per me in sella alla Moto2. All’inizio dovrò cercare di imparare il circuito provando a seguire piloti con più esperienza, dopodiché dovrò provare ad andare forte da solo: a Phillip Island mi è servito molto completare tanti giri da solo in prova, perché in seguito ho ritrovato lo stesso passo anche in gara”.

Pubblicato il : 22 Ott 2014