IMPORTANTI CONFERME PER LO JUNIOR TEAM GO&FUN MOTO3 NEI TEST IN TERRA SPAGNOLA.

Go&Fun - Enea Bastianini - Jerez

Dopo nove giornate di test sviluppatesi nell’arco di due settimane, si è concluso oggi il fitto programma di test pre-stagionali dello Junior Team GO&FUN Moto3 in terra spagnola: dopo aver visitato i circuiti di Almeria e Valencia, Niccolò Antonelli e Enea Bastianini hanno raccolto dati importanti anche nella tre giorni di Jerez.


Niccolò Antonelli ha chiuso i test andalusi al terzo posto assoluto nella classifica combinata: nonostante abbia percorso soltanto 35 giri, rallentato da un problema tecnico alla sua KTM, anche oggi il giovane pilota di Cattolica - che domenica 23 febbraio compirà 18 anni - ha ottenuto buoni riscontri, siglando un ottimo 1’46”452.
 
Il suo compagno di squadra, Enea Bastianini, ha abbassato gradualmente i propri tempi nell’arco della giornata, scendendo fino a 1’47”917: il sedicenne riminese ha però faticato parecchio, non riuscendo a percorrere più di tre giri consecutivi a causa del forte dolore alla ferita della mano destra.
 
Completato il “tour de force” di febbraio, i piloti dello Junior Team GO&FUN Moto3 torneranno in azione a Jerez dall’11 al 13 marzo per l’ultimo appuntamento in preparazione del Gran Premio del Qatar, in programma tra poco più di un mese, il 23 marzo.

NICCOLO' ANTONELLI (1'46"452 - 35 GIRI)
“Dopo tre test in tre diversi circuiti andiamo a casa contenti! Anche oggi alla fine è andato tutto bene, nonostante un problema alla moto che ci ha tenuti fermi per gran parte della giornata: nei pochi giri a disposizione sono comunque riuscito ad ottenere il terzo tempo, grazie all’ottimo lavoro svolto ieri sulla moto. Qui a Jerez siamo stati competitivi, anche se abbiamo faticato un po’ di più rispetto a Valencia: Miller è andato molto forte, nel corso di questi tre giorni lo abbiamo avvicinato ma non abbastanza, per cui l’obiettivo per i prossimi test di marzo è quello di provare a stare con lui, chiudendo il gap che ci separa”. 

ENEA BASTIANINI (1'47"917 - 34 GIRI)
“Purtroppo oggi è stata ancora più dura di ieri, la mano mi faceva molto male e non riuscivo a fare più di tre giri consecutivi. In più ho sempre trovato molto traffico in pista, per cui non sono riuscito a migliorare i miei tempi quanto avrei voluto. Peccato, ora guardiamo già ai prossimi test in programma a marzo, quando sarò a posto fisicamente: la ferita alla mano dovrebbe infatti guarire in una settimana, al massimo dieci giorni”. 

FAUSTO GRESINI
“Questa serie di test in terra spagnola è stata lunga e faticosa per la squadra, ma gli sforzi compiuti sono stati ripagati dalle ottime prestazioni di entrambi i nostri piloti: Antonelli, nonostante sia stato rallentato da qualche problema in questa ultima giornata, è sempre risultato tra i protagonisti, confermando che i nostri obiettivi per la stagione 2014 sono molto ambiziosi. Niccolò non sta deludendo le attese, è cresciuto molto e sta mettendo in pratica l’esperienza accumulata nei primi due anni con noi, lavorando con metodo e sempre con la massima concentrazione. Enea sia ad Almeria che a Valencia ha compiuto ottimi progressi, dimostrando di essere uno dei debuttanti più promettenti della Moto3; purtroppo a Jerez ha commesso un errore che non gli ha consentito di proseguire questo ottimo cammino, ma resta il fatto che ha già mostrato buone cose. Adesso il team rientrerà in Italia e inizieremo ad analizzare la grande mole di dati raccolti, per presentarci all’ultimo test pre-stagionale, dall’11 al 13 marzo a Jerez, ancora più consapevoli dei nostri obiettivi e per compiere un altro passo in avanti in vista del primo Gran Premio”.

Pubblicato il : 19 Feb 2014