GRAND PRIX OF THE AMERICAS - GARA - UN WEEKEND DA DIMENTICARE PER IL TEAM GO&FUN HONDA GRESINI A AUSTIN.

Risultati Gara | Go&Fun

Il Team GO&FUN Honda Gresini lascia gli Stati Uniti con l’amaro in bocca: sia Alvaro Bautista che Scott Redding non sono infatti riusciti a raggiungere il traguardo del Grand Prix of the Americas, essendo incappati in una scivolata rispettivamente al sesto e al ventesimo dei 21 giri in programma.

Dopo qualifiche alquanto difficili, in gara Bautista stava comunque mantenendo un ritmo simile ai piloti in lotta per la terza posizione, prima di uscire di scena a causa della caduta, avvenuta alla curva 6 in seguito alla perdita di aderenza all’anteriore.

Il suo compagno di squadra, Scott Redding, ha invece accusato un problema al lato destro della gomma anteriore, deterioratosi in modo anomalo, costringendolo a rallentare prima della scivolata avvenuta nelle fasi finali della corsa.

Il team cercherà ora di dimenticare in fretta questo weekend complicato, per affrontare con la massima concentrazione il Gran Premio di Argentina in programma tra due settimane sul nuovo circuito di Termas de Rio Hondo. 

ALVARO BAUTISTA (Rit.) “Sapevamo che non sarebbe stata una gara facile: al via sono partito abbastanza bene e mi sono ritrovato in coda al gruppo in lotta per il terzo posto. Riuscivo a mantenere un buon ritmo ed ero in grado di rimanere con loro, tanto che ho superato anche qualche pilota. Purtroppo ho continuato ad avere gli stessi problemi riscontrati nelle prove, con la moto che faceva fatica a chiudere le curve: a metà gara ho perso aderenza all’anteriore e non ho potuto evitare la scivolata. È stato un weekend veramente molto difficile per noi: in gara avrei forse potuto ottenere un piazzamento nei primi sei, ma sfortunatamente anche questa volta non abbiamo raggiunto il traguardo. Cerchiamo di dimenticare in fretta: faremo un reset e ripartiremo da zero, con la massima concentrazione, per l’Argentina, dove la priorità sarà concludere la gara”.

SCOTT REDDING (Rit.) “In gara mi sono sentito a mio agio per i primi 7-8 giri, dopodiché la gomma anteriore ha iniziato a perdere sempre di più aderenza e i miei tempi sul giro di conseguenza sono saliti. Ho provato a resistere ma ho rischiato diverse volte di perdere l’anteriore e alla fine sono caduto: niente di serio, soltanto una piccola scivolata. A fine gara abbiamo controllato la gomma anteriore e abbiamo notato che il lato destro era completamente rovinato: avevamo già percorso molti giri con questo tipo di pneumatico in prova e non avevamo avuto nessun problema, quindi dovremo verificare se c’è stato effettivamente un inconveniente. Per il resto la moto andava bene, anche se la lotta con Hernandez, che ogni volta mi superava in rettilineo, mi ha spezzato il ritmo impedendomi di provare ad avvicinare il gruppo di piloti davanti a me”.

FAUSTO GRESINI “Dopo le prove ci aspettavamo una gara in salita per Bautista, anche se alla fine tutto sommato il suo ritmo fino alla caduta è stato simile ai piloti in lotta per la terza posizione. La scivolata di Alvaro chiude un weekend molto difficile, nel quale non siamo mai stati protagonisti, a differenza di quanto accaduto in Qatar. Scott purtroppo ha accusato un evidente problema al lato destro della gomma anteriore e alla fine purtroppo è scivolato anche lui. Una domenica da dimenticare in fretta”.

Pubblicato il : 12 Apr 2014