GRAND PRIX OF THE AMERICAS - ANTEPRIMA - SIMEON E BALDASSARRI IN CERCA DEL RISCATTO NEGLI STATI UNITI.

GRAND PRIX OF THE AMERICAS | Go&Fun

Il Team Federal Oil Gresini Moto2 attende con impazienza il secondo round stagionale del Campionato del Mondo Moto2, in programma questo fine settimana sull’impegnativo Circuit of the Americas, in Texas: dopo lo sfortunato Gran Premio del Qatar, che ha visto Xavier Siméon urtato da un altro pilota dopo sole poche curve dal via, la squadra è infatti intenzionata a tramutare in un buon risultato le ottime performance mostrate dal pilota belga.
 
Anche Lorenzo Baldassarri, sulla Suter del Team Gresini Moto2, non vede l’ora di tornare in sella per provare a confermare le ottime sensazioni ricavate nel corso del suo debutto, finito purtroppo con una scivolata all’ultimo giro mentre era in dodicesima posizione.
 
Su un circuito caratterizzato da un’incredibile varietà di curve sarà importante raggiungere il giusto equilibrio tra agilità e stabilità in frenata: entrambi i piloti, assieme ai tecnici del team, lavoreranno perciò sul set-up alla ricerca del miglior compromesso.

XAVIER SIMEON “In Qatar siamo stati sfortunati, ma non vogliamo più pensarci: sappiamo di essere competitivi e siamo consapevoli di poter lottare per un buon risultato, anche se va fatto un altro piccolo step per poter stare con i primi. La pista di Austin è molto bella e comprende veramente tutte le tipologie di curve: una situazione senza dubbio molto differente da quella incontrata a Losail, per cui la prima cosa che faremo sarà verificare la bontà del nostro set-up di base”. 

LORENZO BALDASSARRI “In Texas vogliamo rifarci con un bel risultato, vogliamo concretizzare quanto di buono abbiamo mostrato in Qatar, dove purtroppo tutto è finito all’ultimo giro quando eravamo vicinissimi a un ottimo piazzamento. Comunque, durante la mia prima gara in Moto2 ho imparato molto e l’obiettivo è provare a fare ancora meglio. La pista è molto particolare, ma l’anno scorso, con la Moto3, mi è piaciuta subito: è un bel mix di parti veloci e curve più lente. Con la Moto2 mi piacciono molto i tratti veloci e i veloci cambi di direzione, le chicane, ma dall’inizio dei test invernali ad oggi sono migliorato molto per quanto riguarda la guida della Moto2 anche nelle parti lente, quindi credo che mi adatterò bene al tracciato”. 

FAUSTO GRESINI “Purtroppo arriviamo negli Stati Uniti con una classifica che non rende giustizia al buon lavoro svolto da tutta la squadra: entrambi i nostri piloti, Xavier e Lorenzo, avrebbero potuto ottenere un buon piazzamento, invece ci ritroviamo alla vigilia del secondo appuntamento con zero punti. È un vero peccato, ma le gare sono anche questo; a Austin cerchiamo il riscatto, consapevoli che Siméon ha il potenziale per inserirsi stabilmente nella top ten, mentre Baldassarri cercherà conferme dopo un debutto nel quale si è comportato molto bene, a prescindere dalla scivolata all’ultimo giro”.

 

INFORMAZIONI E STATISTICHE

- Sul Circuit of the Americas la Suter ha colto la prima delle 4 vittorie collezionate nella stagione 2013; le altre sono state al Sachsenring, ad Aragon e a Valencia.

0"689 - Il distacco tra l’incredibile pole siglata nel Grand Prix of the Americas del 2013 da Scott Redding e il tempo del secondo classificato in qualifica, Takaaki Nakagami, il più elevato di tutta la scorsa stagione.

 

GLI ORARI

Venerdì 11 Aprile
10:55-11:40 - FP1
15:05-15:50 - FP2

Sabato 12 Aprile
10:55-11:40 - FP3
15:05-15:50 - QP

Domenica 13 Aprile
09:10-09:30 WUP
12:20 - Gara (19 giri)

Pubblicato il : 7 Apr 2014