GRAN PREMIO DE LA REPUBLICA ARGENTINA - GARA - IN ARGENTINA UNA CADUTA AL PRIMO GIRO FERMA BAUTISTA. REDDING RALLENTATO DA PROBLEMI ALL'ANTERIORE.

risultati gara - Team Go&Fun Honda Gresini

Il Gran Premio di Argentina sul circuito di Termas de Rio Hondo è finito dopo poche curve dal via per Alvaro Bautista: scattato dalla decima posizione in griglia in sella alla Honda RC213V del Team GO&FUN Honda Gresini, lo spagnolo è infatti caduto alla curva 5 del primo giro in seguito a un contatto con la ruota posteriore della moto di Aleix Espargarò.
 
Bautista lascia perciò l’Argentina con zero punti in classifica, risultato di tre ritiri in altrettante gare: la speranza del team è quella di invertire la tendenza negativa già questo fine settimana nel primo Gran Premio europeo della stagione, a Jerez.
 
Il suo compagno di squadra, Scott Redding, sperava di potersi confermare oggi il più veloce in sella alla Honda RCV1000R dopo aver mostrato un buon potenziale durante le prove, ma non è potuto andare oltre la 14. posizione, rallentato da uno scarso feeling con l’anteriore in frenata.

ALVARO BAUTISTA (Rit.) “Non so veramente cosa dire, sono molto dispiaciuto per com’è andata a finire. È un vero peccato, perché avevo buone sensazioni in vista della gara di oggi. L’unica cosa che possiamo fare, ora, è continuare a lavorare sodo come abbiamo sempre fatto. Speriamo di poter invertire la tendenza già tra una settimana, a Jerez”. 

SCOTT REDDING (14°) “E’ stata una gara difficile, non avevo il giusto feeling con la gomma anteriore a causa del poco grip e di conseguenza in frenata non riuscivo a fermare la moto. Avevo già avuto qualche problema questa mattina durante il warm up, ma in gara la situazione è peggiorata, spesso arrivavo lungo in curva e di fatto non riuscivo a superare. Sono deluso, perché ho perso mezzo secondo rispetto al ritmo che riuscivo a tenere nel warm up e quindi questo problema ha finito per rovinare la mia gara. In aggiunta, oggi non mi sentivo benissimo fisicamente: ieri ho iniziato ad avere un po’ di raffreddore, che mi ha debilitato leggermente. Peccato: oggi avevamo una buona chance per ben  figurare”. 

FAUSTO GRESINI “La delusione per la caduta di Alvaro è molto forte: non abbiamo completato neanche un giro e dopo quando accaduto nelle prime due gare andare via dall’Argentina con ancora zero punti in classifica è un boccone veramente amaro. Non è un situazione facile, sono molto dispiaciuto: fortunatamente la prossima gara è tra una sola settimana, a Jerez, e spero vivamente che in Europa potremo invertire questa tendenza negativa. Scott ha fatto una gara onesta, anche se non ha ottenuto ciò che sperava. La mancanza di feeling all’anteriore lo ha condizionato, ma del resto sono problemi che possono emergere, non va dimenticato che i suoi diretti rivali hanno molta più esperienza”.

 

Pubblicato il : 26 Apr 2014