GRAN PREMIO DE LA REPUBLICA ARGENTINA – PREVIEW – SIMEON E BALDASSARRI ALLA RICERCA DEI PRIMI PUNTI IN ARGENTINA.

Gran Premio de la Republica Argentina - Go&Fun

Dopo essere stati al comando per gran parte del Grand Prix of the Americas, Xavier Siméon e il Team Federal Oil Gresini Moto2 arrivano in Argentina determinati a trasformare in un primo grande risultato l’ottimo potenziale mostrato finora.

Il terzo appuntamento stagionale si corre questo fine settimana sul nuovissimo circuito di Termas de Rio Hondo, al debutto nel calendario del Campionato del Mondo Moto2. Tutti i piloti - tranne Esteve Rabat e Nico Terol, che vi hanno effettuato dei test lo scorso luglio - saranno perciò alle prese con un layout inedito, che si presenta ricco di curve veloci.
 
Esattamente come Siméon, anche Baldassarri, Team Gresini Moto2, nonostante abbia messo in mostra ottime performance è sfortunatamente ancora a quota zero punti in classifica, in seguito a due cadute nei primi due Gran Premi dell’anno. L’obiettivo del giovane marchigiano rimane perciò quello di concludere la sua prima gara in Moto2 e raccogliere così i suoi primi punti, obiettivo che ha dimostrato essere alla sua portata.
 

XAVIER SIMEON “Ho visto alcune foto del circuito, e a prima vista quello di Termas de Rio Hondo sembra un tracciato abbastanza veloce, anche se ovviamente in questo momento è difficile farsi un’idea precisa. È sempre emozionante scoprire come va la moto su una pista nuova, perciò non vedo l’ora di risalire in sella. Inizieremo le prime prove libere con la dovuta calma, ma il nostro obiettivo rimane molto chiaro: in Texas abbiamo comandato la gara per molti giri, per cui anche qui proveremo a stare con i primi per poterci giocare un buon risultato. Del resto, credo che anche su un circuito sconosciuto i valori in campo rimarranno più o meno gli stessi”.
 

LORENZO BALDASSARRI “In Argentina partiremo tutti da zero e questo per me è positivo: all’inizio avremo una situazione un po’ più livellata rispetto agli altri Gran Premi. Ho molta voglia di rifarmi dopo queste prime due gare finite male, quindi non vedo l’ora di ricominciare e capire se questa è una pista dove potrò essere veloce. Il lavoro svolto durante le prove a Austin è stato molto proficuo: non è stato semplice, ma dopo due giorni difficili siamo riusciti a risolvere i nostri problemi di assetto in tempo per la gara, durante la quale avevo infatti iniziato una bella rimonta, prima della caduta. Un’esperienza che mi tornerà sicuramente utile per questo e per i prossimi GP”.
 

FAUSTO GRESINI “I risultati dei primi due Gran Premi della stagione non rendono giustizia al nostro valore: Siméon ha dimostrato di poter stare nei primi cinque, mentre Baldassarri, nonostante sia soltanto all’esordio, ha occupato spesso posizioni all’interno della zona punti. Purtroppo, non siamo ancora riusciti a concretizzare e ad oggi ci ritroviamo con zero punti in classifica, ma se guardiamo la situazione da un altro punto di vista possiamo essere soddisfatti, perché siamo competitivi con entrambi i piloti. Dobbiamo soltanto aspettare che il vento cambi e sono convinto che tutta la squadra potrà finalmente vedere ricambiati i propri sforzi”.

 

 

INFORMAZIONI E STATISTICHE

1’48”592 - Il miglior tempo siglato da Esteve Rabat durante i test effettuati il 4 e 5 luglio 2013 sul circuito di Termas de Rio Hondo. 

1999 - L’ultimo Gran Premio del Motomondiale in Argentina risale a 15 anni fa, sul circuito di Buenos Aires: nell’allora classe 250 cc vinse la Yamaha di Olivier Jacque.

 

Pubblicato il : 21 Apr 2014