26 Giu 2014

AD ASSEN L'ATTACCO DI SIMEON PARTE DALLA QUARTA FILA. BALDASSARRI RIDUCE IL GAP

AD ASSEN L'ATTACCO DI SIMEON PARTE DALLA QUARTA FILA. BALDASSARRI RIDUCE IL GAP

Xavier Siméon scatterà domani dalla quarta fila dello schieramento nello storico Dutch TT sul circuito di Assen: il pilota belga si è infatti qualificato in decima posizione in sella alla Suter del Team Federal Oil Gresini Moto2 nelle qualifiche disputate questo pomeriggio con il tempo di 1’38”043. Rimediato un distacco di soli sette decimi di secondo dalla pole position, Siméon proverà a ridurre ulteriormente il gap domattina durante il warm-up, in particolare nel primo settore del tracciato, dopodiché lancerà il suo attacco dalla quarta fila con l’obiettivo di tornare a conquistare punti importanti per il campionato. Sulla Suter del Team Gresini Moto2 Lorenzo Baldassarri ha chiuso le qualifiche in 25. posizione, abbassando comunque il proprio miglior tempo di ieri di un secondo netto e riducendo il gap dai rivali.

XAVIER SIMEON (10° - 1'38"043) “Sono soddisfatto di questo risultato: tutti i primi dieci piloti sono molto vicini, ad eccezione forse dei primi due o tre, che hanno un po’ di margine. Nel mio ultimo tentativo avrei potuto anche conquistare un posto in seconda fila, ma nell’ultimo settore ho incontrato dei piloti lenti e di conseguenza ho perso un paio di decimi, ritrovandomi alla fine in quarta fila. Sono comunque contento della situazione generale: siamo migliorati tanto rispetto alle ultime gare e oggi mancava veramente poco per essere veloci come i primi. Purtroppo perdo ancora molto terreno nel primo settore: dei sette decimi di ritardo, quattro li perdo lì: domattina lavoreremo nel tentativo di ridurre il gap, dopodiché sarà importante innanzitutto portare a termine la gara e raccogliere punti, perché ultimamente non sono stato molto costante”.

LORENZO BALDASSARRI (25° - 1'38"963) “Abbiamo fatto tante modifiche alla moto e la situazione è migliorata rispetto a ieri, anche se ancora non riesco a guidare come vorrei. Perdo terreno soprattutto alla curva 5: in quel punto non riesco ad uscire forte dal tornantino, perdo velocità e ciò mi condiziona per tutto il resto del giro. Fatico anche ad entrare forte in curva, però non vorrei intervenire molto sull’assetto in vista della gara di domani. Partiamo indietro ma possiamo comunque lottare per una buona posizione, perché il distacco dai piloti davanti a me non è elevato”.

FAUSTO GRESINI “Siméon non è molto lontano dai più veloci: dobbiamo soltanto capire come migliorare le nostre performance nel T1, dove al momento perdiamo ben 4 dei 7 decimi totali di distacco dal primo… Verificheremo in modo approfondito i dati per capire come aiutare Xavier a migliorarsi nella prima parte della pista e siamo convinti che possiamo riuscirci facendo delle prove domattina nel warm-up. Siamo quindi fiduciosi in vista della gara. Per quanto riguarda Baldassarri ha migliorato i propri tempi rispetto a ieri e si è avvicinato, anche se partirà soltanto 25° in griglia: crediamo comunque che possa lottare domani per una buona posizione”.

Pubblicato il : 26 Giu 2014