7 Nov 2014

A VALENCIA E' INIZIATA L'ULTIMA SFIDA DEL 2014 PER BAUTISTA E REDDING

A VALENCIA E' INIZIATA L'ULTIMA SFIDA DEL 2014 PER BAUTISTA E REDDING

L’ultima sfida del Campionato del Mondo MotoGP 2014, il Gran Premio della Comunità Valenciana, è iniziata oggi sul circuito Ricardo Tormo di Cheste con le prime due sessioni di prove libere: i due piloti del Team GO&FUN Honda Gresini, Alvaro Bautista e Scott Redding, sono tornati al lavoro chiudendo la classifica combinata rispettivamente in 16. e 18. posizione, divisi da pochi millesimi. Il risultato odierno evidenzia come Bautista stia ancora continuando ad accusare i ben noti problemi di aderenza al posteriore che lo stanno accompagnando ormai da diverso tempo: lo spagnolo ha provato diverse modifiche assieme al team sulla sua Honda RC213V, senza però raggiungere un buon feeling con la moto. La sua miglior prestazione, 1’32”711, ottenuta nel turno mattutino, lo relega perciò per il momento in sedicesima posizione. Il suo compagno di squadra, Scott Redding, ha ottenuto nel pomeriggio un tempo sul giro molto simile, 1’32”771: il rookie inglese si è detto soddisfatto dei progressi compiuti tra il primo e il secondo turno, e domani proverà in particolare a migliorare il comportamento della sua Honda RCV1000R in frenata. ALVARO BAUTISTA (16° - 1'32"711)“Non c’è molto da dire, se non che la nostra situazione è rimasta la stessa che stiamo vivendo già da diverse gare: anche oggi abbiamo lavorato molto, senza però riuscire a trovare nulla di soddisfacente. Continuo a non avere feeling con il posteriore della moto e ogni volta che provo a forzare, perdo aderenza. Così è molto difficile guidare. Domani continueremo a provare delle modifiche nella speranza di acquisire un miglior feeling con la moto, ma ovviamente dopo così tante gare non nutro molte speranze che si possa trovare una soluzione. In ogni caso, non ci arrenderemo fino a domenica”. SCOTT REDDING (18° - 1'32"771)“Oggi mi sono sentito a mio agio: appena entrato in pista, questa mattina, ho avvertito buone sensazioni e difatti siamo stati subito abbastanza costanti con buoni tempi sul giro. Abbiamo lavorato bene e sono soddisfatto dei progressi compiuti nel corso della giornata; non abbiamo particolari problemi, anche se in questo momento stiamo perdendo un po’ di tempo in fase di frenata, a causa delle buche presenti in pista. Domani proveremo perciò a migliorare sotto questo punto di vista. Per quanto riguarda le gomme, abbiamo ottenuto riscontri positivi sia con la mescola dura che con quella più morbida, per cui non siamo preoccupati”.

Pubblicato il : 7 Nov 2014